Nel weekend pasquale la Cestistica Torrenovese sarà impegnata nell’ultimo derby della stagione contro la Fortitudo Agrigento, squadra reduce di 23 vittore nelle ultime 24 partite, che ha ripreso subito il suo cammino dopo la sconfitta contro Ragusa battendo Pozzuoli. Per la Fidelia sarà dunque una sfida difficile, e nella partita di domenica – con ingresso gratuito – alle ore 18 al Pala LuxorBuilding, si sfiderà dunque la capolista, tentando l’impresa per ritornare alla vittoria.

Abbiamo fatto il punto della situazione parlando con il General Manger, Antonio Frenis, che ci ha raccontato il suo punto di vista sulla stagione in corso: «Abbiamo raggiunto il nostro obiettivo con 7 giornate d’anticipo, conquistando sul campo quella credibilità che, fino a qualche mese fa, era solo un sogno. In estate abbiamo lavorato tanto e, utilizzando al meglio le risorse che avevamo a disposizione, abbiamo costruito un roster giovane che ci ha portato a realizzare dei risultati che hanno ripagato tutti gli sforzi fatti, mantenendo sin dalla prima giornata ottime posizioni in classifica. Attualmente occupiamo anche il terzo posto nella speciale classifica LNP relativa alle squadre che utilizzano per più minuti i giocatori “under”, dietro solo alla cenerentola Formia e alla quotata Bisceglie. Non pecco quindi di presunzione se dico che siamo la grande rivelazione di questa stagione: è il giusto premio al grandissimo lavoro quotidiano di uno staff tecnico incredibile, di un gruppo di giocatori favoloso che si è sfidato a ripetizione per affrontare questo difficile campionato di serie B. Abbiamo avuto i nostri momenti, fatti di alti e di bassi, e con una determinazione incredibile siamo riusciti a fare qualcosa di grandioso, sia come squadra che come club. Ora manca la ciliegina sulla torta. La qualificazione alla post-season renderebbe questa stagione storica e resterebbe sicuramente negli annali della pallacanestro siciliana».

Quattro sfide al termine della Regular Season separano Torrenova dalla conclusione di quella che potrebbe essere solamente la “prima parte di stagione”, ma con tante partite difficili da affrontare non sarà facile raggiungere quello che sarebbe un sogno: «Per il finale di stagione regolare ci aspettano 4 partite molto complicate e la prima fra queste sarà proprio il giorno di Pasqua contro la capolista Agrigento, squadra che esprime una pallacanestro solida ma al tempo stesso spettacolare, con giocatori che potrebbero tranquillamente essere protagonisti al piano superiore. Match già proibitivo di suo, dispiace non poterlo affrontare al massimo delle nostre forze poiché avremo pesanti assenze. Spero che i nostri tifosi giungano in massa al Pala LuxorBuilding per spingere i nostri ragazzi verso una nuova – l’ennesima – impresa in questo difficile derby. Successivamente ci aspetteranno altre due partite abbastanza complicate contro due squadre, Pozzuoli in trasferta ed Avellino in casa, in piena lotta per evitare i play-out, poi chiuderemo a Sant’Antimo, contro una nostra diretta concorrente che ha il miglior record casalingo dell’intera serie B insieme a Cividale. Non sarà quindi facile, ma ci proveremo».

Chiosa finale, ma non per importanza, sui tifosi, che durante la stagione sono rientrati, adesso a capienza totale, tra le tribune del Pala LuxorBuilding: «Non mi stancherò mai di ringraziarli, perché sono sempre presenti sugli spalti e sono sempre pronti a regalarci fortissime emozioni. Ci hanno dato sempre fiducia facendoci sentire ogni giorno speciali. Stiamo scrivendo la pagina più importante della storia della nostra società ed a questo stanno contribuendo anche loro con tutta la passione e l’orgoglioso senso di appartenenza che li contraddistingue».

Ufficio Stampa Fidelia Torrenova