di coach Francesco Dragonetto

Ciao a tutti!

IL MOMENTO – Arriviamo a questo primo impegno del 2022 con una settimana di ritardo. Per la seconda volta in questa stagione ci siamo dovuti fermare causa COVID-19, ma questa volta lo stop è stato di sicuro ancora più pesante dato che oltre all’inattività il virus ha colpito anche parte del nostro gruppo giocatori. Questo sicuramente ci dovrà, più della volta scorsa, farci concentrare e lavorare più intensamente ed a fondo per recuperare i giorni perduti. I ragazzi, nei pochissimi allenamenti fatti prima di questa gara, hanno dimostrato ancora una volta, come già fatto nella prima parte di stagione, tutta la loro professionalità e la grande voglia di far bene: ce la metteranno tutta per onorare l’impegno.

IL ROSTER – Affrontiamo una squadra ben costruita, esperta in molti interpreti, con due innesti fatti nelle ultime ore e ben allenata. In cabina di regia due giocatori importanti e con grande esperienza come Maggio e Cantone. Il gioco passa per il loro grande carisma nel far giocare la squadra, ma anche nel creare per se stessi. Proprio nelle ultime ore la società santantimese ha inserito un altro giocatore come Buono che aiuterà la coppia Maggio/Cantone a potersi alternare tra i ruoli di playmaker e guardia. Renato Buono, che ho avuto il piacere di allenare ad Agropoli, è un giocatore molto interessante e con numeri importanti in fase di costruzione del gioco ma anche a livello realizzativo. Nel reparto esterni ci sono anche il tiratore Battaglia e il fisico e molto tecnico Coviello, giocatore importante e bravo sul perimetro, ma anche molto bravo ad andare a giocare spalla e canestro. A completare il reparto esterni sono i due giocatori del 2004, Puca e Sabatino provenienti dal vivaio della società, ai quali coach Origlio ha dato già importanti chances in questa prima parte di campionato. Nel reparto lunghi ci sono la grandissima esperienza di Ochoa, dall’alto dei suoi 42 anni e di una tecnica che dimostra di essere ancora molto efficace in questo campionato, e l’ottimo Cena, giocatore affermato in questa categoria da tantissimi anni e con ottimi numeri vicino e lontano da canestro. Nelle ultime ore la società santantimese ha aggiunto sotto i tabelloni anche l’atletico e Obinna e sicuramente questo permetterà ai due titolari di gestire meglio energie e falli.

LA CHIAVE – Dovremo saper gestire le forze e il ritmo, senza risparmiarci e soprattutto snaturare il nostro gioco, come fatto vedere nelle nostre 13 partite già giocate. Sono certo che lo faremo con umiltà, ma con la consapevolezza di dimostrare ancora una volta la nostra grande voglia di giocare insieme per costruire una pallacanestro divertente ed efficace. Siamo questi, ed anche questo periodo non dovrà mettere in ombra il nostro cammino, che dovremo continuare a percorrere nonostante le difficoltà. Dall’altra parte sicuramente c’è una squadra che andrà affrontata con rispetto, ma senza paura.

Forza Aquile!
Drago