Seconda giornata di SuperCoppa Centenario per la Fidelia Torrenova di coach Peppe Condello, che dopo la sconfitta a fil di sirena contro il Green Basket Palermo è attesa dalla “prima” stagionale al PalaTorre. Di fronte, domenica alle ore 18 (diretta streaming dalle 17:50 su www.facebook.com/cestisticatorrenovese/) la Fortitudo Moncada Agrigento, formazione di altissimo livello che ha battuto la Virtus Kleb Ragusa mercoledì sera.

Sarà dunque una sfida complicata: a presentare è il lungo Mirko Gloria, all’esordio protagonista di 10 punti e 7 rimbalzi: «Sulla carta Agrigento è la squadra più forte del girone, hanno un roster lungo con giocatori di categoria superiore, però questo a noi non deve interessare. Dovremo giocare tranquilli e vogliosi di fare bene. Alla sirena finale tireremo le somme, ma anche dovesse arrivare una sconfitta ci servirà per fare tesoro dei nostri errori. L’unico rammarico che abbiamo finora è quello di non aver mai giocato al completo. A Palermo, senza Di Viccaro e Klanskis, si sono aggiunti durante il match Galipò e Lasagni: è stata una partita contro una squadra che l’anno scorso ha fatto benissimo e che ha mantenuto buona parte dell’organico. Il Green è stato un bel banco di prova, di cui non possiamo lamentarci: abbiamo avuto un avvio troppo morbido, poi ci siamo ripresi. Possiamo ritenerci abbastanza soddisfatti per come è andata e siamo pronti adesso ad affrontare una corazzata come la Fortitudo Agrigento. Daremo tutto quello che abbiamo».

Nonostante non sia campionato, la Fidelia non vuole comunque sfigurare in questa SuperCoppa: a testimonianza di ciò le considerazioni del lungo delle Aquile su quella che è stata finora la competizione: «Il nostro inizio è stato sicuramente in salita, a Palermo abbiamo pagato un brutto avvio e la lunga rincorsa. Nonostante ciò siamo andati ad un passo dal portare a casa la vittoria. Siamo tornati in palestra ed abbiamo continuato a lavorare. Vogliamo provare a toglierci delle soddisfazioni fin da questa Super Coppa, fin da domenica con Agrigento. Qui a Torrenova mi trovo molto bene, sono molto soddisfatto dell’organizzazione della società e del roster che è stato allestito. Secondo me possiamo fare molto bene, dobbiamo avere pazienza per affinare la nostra chimica di squadra».

 

Ufficio Stampa Fidelia Torrenova

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento qui
Il tuo nome qua