Torna tra le mura amiche del PalaTorre la Levante Torrenova, che domenica alle 18 affronterò la quotatissima Computer Gross Empoli, formazione attualmente al quinto posto in classifica. Sfida tosta dunque per i ragazzi di coach Trullo, reduci da 3 vittorie consecutive in casa, che affronteranno una squadra che ha vinto 6 delle ultime 8 partite. A presentare la partita valida per la 17° giornata del campionato di Serie B Old Wild West è Santiago Boffelli, miglior marcatore della Cestistica Torrenovese e terzo dell’intero giorne A.

Quinta per media punti realizzata (74.1) e seconda per % da 3 punti (34% dalla lunga distanza) la USE Empoli è certamente un’avversaria complicata da affrontare. Ne è certo anche Boffelli: «Sarà una partita molto difficile, ma per noi ogni partita deve essere una finale per raggiungere la salvezza a fine campionato. La squadra di coach Marchini si affronta rimanendo sempre concentrati e seguendo la nostra idea di gioco, poi il campo ci dirà se avremo fatto bene il nostro lavoro. Abbiamo vinto 4 delle ultime 6 partite, e in casa le ultime 3, stiamo migliorando e dobbiamo proseguire su questa strada, passo dopo passo, cercando di crescere come squadra durante gli allenamenti settimanali. Comincia tutto da lì».

Torrenova torna al PalaTorre, che dopo un avvio complicato è diventato nell’ultimo mese un fortino inespugnabile per le avversarie delle Aquile: «Giocare al PalaTorre ti da sempre una carica in più grazie ai tifosi, stanno rispondendo in modo meraviglioso in questa stagione, non ci hanno mai fatto mancare il loro calore, adesso tocca a noi far si che questo continui ad essere così. Abbiamo vissuto un avvio molto complicato e, limitandoci ai risultati, direi negativo. Abbiamo lasciato forse qualche punto importante per strada, che oggi ci aiuterebbe ad essere più tranquilli, poi con l’arrivo di coach Trullo abbiamo fatto dei miglioramenti importanti. C’è tanto da lavorare, però, mancano 13 partite e può succedere di tutto, l’importante è affrontare questo girone di ritorno con la mentalità giusta e imparare dagli errori commessi in passato». 

Ufficio Stampa Levante Torrenova

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento qui
Il tuo nome qua