Dopo aver scritto una nuova pagina della sua breve ma incredibile ed intensa storia, la Cestistica Torrenovese è tornata in campo per preparare la trasferta di Cecina. La gara del PalaPogetti (palla a due domenica alle ore 18, diretta streaming su Fan Page Facebook Basket Cecina e Canale Youtube RADIO675) vedrà opporsi alla squadra di coach Silva un team di ragazzi “terribili” che hanno iniziato bene la stagione raccogliendo 2 vittorie nelle 5 uscite finora disputate. Dal canto suo la Cestistica Torrenovese vuole provare a realizzare un’altra impresa: quella di raccogliere la prima vittoria della sua storia fuori casa.

Non sarà di certo facile però, come ci spiega in presentazione della partita il lungo Obinna Nwokoye: «Sicuramente sarà una partita difficile perché il PalaPoggetti è un campo caldo ed a Cecina non è mai semplice giocare. Ci ho già giocato in passato e dovremo sicuramente fare di tutto per fermare e contrastare quelli che sono i loro punti forti. Dovremo essere bravi a limitare un giocatore molto forte come Gay. Sarà una partita molto fisica, dovremo non perdere la testa nei momenti difficili ed avere “fame” di punti. Veniamo da una settimana piena di emozioni forti perché abbiamo ottenuto la nostra prima vittoria nella storia della società in Serie B, e soprattutto l’abbiamo ottenuta dopo una partenza molto complicata con infortuni e via-vai di giocatori e palazzetti. Questa vittoria ha rialzato il morale, è stata una boccata d’ossigeno per noi oltretutto vincere il derby in casa, davanti ai nostri tifosi. È stata una grande emozione».

Reduce da due “doppie doppie” nelle ultime altrettante sfide, Nwokoye rimane comunque coi piedi ben saldi a terra: «Ovviamente sono molto contento delle mie ultime prestazioni, ma l’importante è continuare a lavorare tutti i giorni in palestra. Sono molto contento della fiducia che i miei compagni e coach Silva ripongono in me, se non fosse per il loro continuo appoggio non avrei “prodotto” questi numeri. Sono super, si fidano di me e mi mettono nelle migliori delle condizioni per fare bene».

Un inizio complicato che però i tifosi non hanno patito: «Siamo molto contenti che il palazzetto, nonostante l’inizio, sia molto caldo e che tutti i supporter ci abbiano dimostrato sempre di più il loro tifo e quanto tengano alla squadra. Sinceramente però me l’aspettavo perché tutti mi hanno parlato bene di Torrenova come un posto caloroso che ti permetteva di fare bene. Li voglio ringraziare per il continuo sostegno che ci danno e che sono sicuro continueranno a darci».

Ufficio Stampa Cestistica Torrenovese

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento qui
Il tuo nome qua